slowpuglia-storia
Come e’ nata SlowPuglia? Un avvocato e un ingegnere pugliesi con la passione per il cibo, si ritrovano a parlare del prodotto pugliese piu’ amato e diffuso nel mondo: il Tarallo. Si rendono conto che sul mercato ce ne sono un’infinita’, ma nessuno che ricordi minimamente quelli che hanno segnato la loro adolescenza, scandita dal profumo indimenticabile dei taralli scaldati fatti in casa dalle loro nonne.

Decidono di fondare il marchio SlowPuglia con l’obiettivo di realizzare prodotti fedeli agli originali, riproducendo alla lettera la ricetta della nonna pugliese, dagli ingredienti ai passaggi. Segue un tour della magnifica Puglia alla scoperta degli ingredienti piu’ tipici da affiancare a quelli di base.

E’ cosi’ che nascono gli Scaldatelli ai semi di finocchio, quelli al Primitivo del Salento e peperoncino, integrali, al vino bianco.

Il viaggio e’ solo all’inizio!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi